Alta fermentazione: nascono le birre Ale

Le birre ad alta fermentazione sono birre più complesse di quelle che sono sottoposte alla bassa fermentazione. Esse offrono più profumi e sapori.

Il sapore complesso e corposo delle birre ad alta fermentazione proviene dal tipo di lievito utilizzato che ha un gusto forte e che fermentando dona il sapore alla birra.

Il termine Ale, che viene utilizzato per definire le birre ad alta fermentazione deriva da due parole latine. Questi due termini sono “alere” che vuol dire “nutrire” e “alimentum” che significa “cibo”. Di conseguenza il significato di Ale è “alimento per eccellenza” per mettere in risalto l’importanza di queste birre dal punto di vista nutrizionale.

Questa tipologia di birra è principalmente prodotto in Belgio, nel Regno Unito, negli Stati Uniti, in Australia e in Italia.

Produzione

Nella produzione delle birre ad alta fermentazione viene utilizzato il Saccharomyces cerevisiae. Questo tipo di lievito, chiamato comunemente “lievito di birra”, viene aggiunto aggiunto al mosto ad una temperatura tra i 12 e i 23 °C. La fermentazione, grazie alle alte temperature avviene in tempi relativamente veloci.

Dopo che i lieviti sono esauriti, ciò che rimane del composto sale verso l’alto del fermentatore grazie alla presenza dell’anidride carbonica. Il composto si ritrova quindi a galleggiare in superficie e da qui viene il nome di birra ad alta fermentazione.

Tipologie di birre Ale

Le birre Ale possono essere suddivise in diverse tipologia a seconda dello stile, in linea di massima si differenziano in due stili che sono:

  • Belgi: le birre ad alta fermentazione sono le birre tradizionali del Belgio. In linea di massima le birre belghe sono aromatizzate con scorze d’arancia, spezie e miele. In più viene utilizzato in modo moderato il luppolo da amaro.
  • Inglesi/Americani: queste birre fanno prevalere un amaro da caffè e cioccolata. Altrimenti possono avere profumi di resina, spezie, agrumi e frutta tropicale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *